Iscriviti
 
28 Dicembre 2017

Prime riflessioni sulle nuove disposizioni in materia di Whistleblowing

 

Innovazione tecnologica e modifiche trasversali a presidi di risk management
e sistemi sanzionatori

 

Avv. Iole Anna Savini e Prof. Giovanni Lombardo

 

Sul sito dell’AODV231 è stata fornita ampia eco alla nuova legge sul Whistleblowing, rubricata "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato[1].

 

Il provvedimento, in vigore dal 29 dicembre 2017, è giunto al termine di un iter legislativo lungo e complesso, caratterizzato da diversi passaggi tra Camera e Senato e da alcuni periodi di stasi.

 

In tal modo l’ordinamento interno ha accolto le sollecitazioni provenienti dalle Organizzazioni internazionali con la Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione del 2003 [2] e la Convenzione del Consiglio d'Europa sulla corruzione [3]. La necessità di un sistema di tutele per i whistleblowers è stata poi evidenziata in seno alle ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK