Iscriviti
 
9 Febbraio 2018

Sicurezza sul lavoro, datore responsabile se non previene le cause di morte del dipendente

 

Con la sentenza 4560/2018 del 31 gennaio scorso, la Corte di Cassazione ha confermato le condanne nei confronti di dirigenti e direttori operativi di una centrale termoelettrica accusati di omicidio colposo plurimo, aggravato dalla violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro.

L'imputazione era quella di aver cagionato il decesso di quattro dipendenti, colpiti da mesotelioma pleurico in seguito alla pluriennale esposizione all'amianto, avvenuta nel corso delle lavorazioni e ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK