Iscriviti
 
2 Marzo 2018

Whistleblowing a processo: l’anonimato è solo riserbo sulle generalità

 

Con la sentenza n. 9047 del 27 febbraio 2018, la Cassazione ha rigettato il ricorso cautelare presentato da un dipendente dell’Agenzia delle Entrate indagato per truffa aggravata, falso ideologico in atti informatici e corruzione per atti contrari a doveri d’ufficio, confermando il quadro accusatorio che traeva origine da una segnalazione anonima presentata da un collega.

A nulla è valso per il dipendente eccepire l’inutilizzabilità della denuncia in quanto non ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK