Iscriviti
 
15 Maggio 2018

Gestione di rifiuti non autorizzata: anche quelli “stoccabili” concorrono ai quantitativi massimi

 

La Corte di Cassazione, con la sentenza 18891/2018, ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto da un soggetto imputato per attività di gestione di rifiuti (non pericolosi) non autorizzata. Reato punito ai sensi dell’articolo 256, comma 1, lettera a, e comma 4 del D.Lgs. 152/2006: presupposto della responsabilità amministrativa degli enti ex articolo 25-undecies del D.Lgs. 231/2001.

L’impianto di gestione coinvolto nella vicenda aveva subìto nel 2014 un controllo da ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK