Iscriviti
 
1 Agosto 2018

Whistleblowing e accesso abusivo: nessuna tutela all’improvvisato investigatore

 

Il dipendente che accede abusivamente ad un sistema informatico per raccogliere prova di supposti illeciti sul luogo di lavoro commette il reato di cui all’art. 615-ter c.p. (accesso abusivo al sistema informatico) e non può invocare la tutela riservata ai whistleblower.

Questo il principio sancito dalla Cassazione che, con sentenza n. 35792 depositata il 26 luglio scorso, ha confermato la condanna impartita in sede di merito, annullando la pronuncia nel solo punto relativo ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK