Iscriviti
 
11 Settembre 2018

Partecipate e funzionalizzazione

 

Nonostante il D.Lgs. 231/2001 si veda attribuire importanza via via crescente nell’attività di contrasto ai white collar crime e sia strumento di riconosciuta efficacia nella promozione di culture aziendali votate all’integrità ed alla trasparenza, resta oggi - nella gran parte dei casi - una buona pratica facoltativa che le imprese possono o meno implementare.

Se si escludono infatti le società quotate, ovvero altri enti operanti in specifici settori e in determinate regioni, le aziende restano sostanzialmente libere di munirsi di Modello organizzativo, ovvero di rinunciarvi.

In tale contesto, particolarmente critica risulta la posizione delle Società a partecipazione pubblica per le quali, da un lato, non vige alcun vero e proprio obbligo "231” mentre, sotto altro profilo, neppure trova diretta applicazione la disciplina in tema di prevenzione della corruzione di cui alla L. 190/2012.

La partecipazione pubblica si rivela pertanto una ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK