Iscriviti
 
30 Novembre 2018

DDL Anticorruzione: operazioni sotto copertura

 

L’iter del DDL Anticorruzione procede con corsia preferenziale: approvato alla Camera il 22 novembre scorso è già all’esame della Commissione Giustizia in sede referente al Senato. E’ stato inoltre fissato il termine per la presentazione degli emendamenti al 3 dicembre p.v..

Oltre alle novità più volte commentate da AODV231, il provvedimento si propone di estendere la disciplina delle operazioni sotto copertura non solo ai reati contro la P.A., ma altresì alle attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti (art. 452-quaterdecies c.p.).

A tal fine è modificato l’art. 9 (comma 1, lett. a), della Legge 16 marzo 2006, n. 146 che contiene il quadro normativo di riferimento delle tecniche investigative per le operazioni coperte.

Come riportato nella Scheda di Studio elaborata in Senato "La disposizione in commento non modifica la sfera soggettiva di operatività della norma, la quale dunque continua ad applicarsi agli ufficiali di polizia giudiziaria della Polizia di Stato, dell'Arma dei carabinieri e del Corpo della guardia di finanza, appartenenti alle strutture specializzate o alla Direzione investigativa antimafia, nei limiti delle proprie competenze (…).  Oggetto di modifica è, invece, in primo luogo il catalogo dei reati in relazione ai quali sono possibili le operazioni sotto copertura”.  

L’inserimento della fattispecie ambientale ha un riflesso anche per le persone giuridiche. Il reato in esame è infatti di rilievo "231” in virtù del richiamo contenuto nell’art. 25-undecies del Decreto e delle disposizioni di cui al D.Lgs. 21/2018.

AODV231 proseguirà nel monitoraggio dell’iter parlamentare.


Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dall'Associazione AODV231.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.


Info Esci OK