Iscriviti
 
10 Giugno 2019

A.N.AC.: presentata la Relazione Annuale del 2018

 

Il Presidente dell’A.N.AC., Raffaele Cantone, ha presentato lo scorso 6 giugno la Relazione Annuale delle attività svolte dall’Authority nel 2018.

Il documento riassume le iniziative condotte sul fronte anticorruzione, trasparenza, contratti pubblici e arbitrati bancari.

Ecco alcuni dati di sintesi: da luglio 2014 a dicembre 2018, l’Autorità ha aperto oltre 30.000 fascicoli istruttori, reso 3.150 pareri in materia soprattutto di contratti pubblici e stipulato 78 protocolli di vigilanza collaborativa.

Numerose anche le sanzioni irrogate (circa 2.000) e gli atti a carattere generale adottati per fornire indicazioni alle amministrazioni e alle stazioni appaltanti.

Risulta, poi, una crescita esponenziale delle segnalazioni in materia di fatti illeciti inviate all’A.N.AC. per il 2018, anno di entrata in funzione della piattaforma informatica. In quest’ultima annualità, le segnalazioni sono arrivate per il 42% da regioni del sud, per il 32% da quelle del nord e per il 23% dal centro. Quelle anonime sono il 3% del totale, mentre 16 sono state trasmesse per competenza alla Procura e 10 alla Corte dei Conti.

Come negli anni precedenti, "si continua a rilevare l’impegno dei dipendenti pubblici nel contribuire all’emersione dei fenomeni corruttivi. Il settore privato destinatario della legge, invece, risente ancora di una certa reticenza, verosimilmente per un minore assetto di tutele o per processi decisionali da attivare meno facilmente individuabili oppure per una ancora incompleta consapevolezza del denunciante della propria legittimazione ad agire”.

Nel corso della presentazione del Report si è sottolineato infine che il sistema italiano, fondato sulla prevenzione e sulla costituzione di un’Autorità Indipendente, rappresenta un modello vincente.

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.