Iscriviti
 
17 Febbraio 2021

La Cassazione su interesse e vantaggio "231"

 

Con sentenza n. 4480/2021, depositata il 5 febbraio scorso, la Corte ha confermato la condanna a carico di una società in relazione all'illecito di cui all'art. 25-septies.

Nel caso di specie, al lavoratore era stato fornito un presidio di prevenzione malfunzionante e, conseguentemente, si era verificato l'infortunio.

Secondo la difesa, la società non aveva tratto alcun vantaggio e non vi erano state violazioni sistematiche di cautele antinfortunistiche.

La Corte ha invece individuato il vantaggio nel risparmio di risorse, conseguente alla fornitura di dispositivi di sicurezza difformi. Ha poi sottolineato un principio ormai stabile, secondo cui interesse e vantaggio sono criteri fra loro alternativi: il primo esprime una valutazione finalistica antecedente alla commissione del reato mentre il secondo ha una connotazione oggettiva, valutabile ex post.

 


Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.