Iscriviti
 
19 Aprile 2019

Composizione e attività dell’OdV

 

 

Sintesi del Laboratorio 231 del 16 aprile 2019
Avv. Dario Moncalvo

Si è tenuto in data 16 aprile 2019, ore 15.30, presso il Nazionale Spazio Eventi di Roma, il Laboratorio 231 dal titolo "Composizione e attività dell’OdV”, organizzato da AODV231 e sponsorizzato dallo Studio Casellato Avvocati Penalisti e da Wolters Kluwer.

L’evento – introdotto e moderato dal Consigliere AODV231, Avv. Umberto Caldarera – ha visto la partecipazione di illustri relatori, tra cui si annoverano: l’Avv. Marco Bellocci, con un intervento dal titolo: "La composizione dell’Organismo di Vigilanza”; il Prof. Avv. Mario Casellato, che ha relazionato in merito a: "I flussi informativi da e verso l’Organismo di Vigilanza”; il Prof. Avv. Ciro Pellegrino, il quale ha chiuso gli interventi affrontando la seguente tematica: "La responsabilità dei componenti dell’Organismo di Vigilanza”.

Il Laboratorio ha permesso pertanto di approfondire numerosi argomenti sempre attuali e di grande interesse, tra cui spiccano le delicate tematiche concernenti la composizione dell’OdV ed il ruolo dell’eventuale componente interno, nonché le interpretazioni fornite dalla giurisprudenza e dalle associazioni di categoria circa i requisiti di indipendenza, professionalità e onorabilità normativamente richiesti.

Particolare attenzione è stata posta, inoltre, alla disamina delle principali questioni relative ai flussi informativi rivolti verso l’OdV, rimarcandone la loro estrema importanza in ottica di idoneità dei Modelli 231 e di implementazione e aggiornamento degli stessi.

Da ultimo, il Laboratorio ha consentito di affrontare ancora una volta gli annosi interrogativi in merito alla configurazione di eventuali responsabilità in capo ai componenti dell’OdV e, nello specifico, di sottolineare l’effettiva natura dei compiti di vigilanza (esplicitamente circoscritti dal legislatore al funzionamento e l’osservanza dei Modelli 231), anche al fine di ribadire l’antigiuridicità di eventuali suggestioni in ordine alla presunta individuazione di una posizione di garanzia in capo all’OdV stesso.

Per la loro pregnanza ed attualità, gli interventi hanno suscitato un notevole interesse tra l’uditorio composto da oltre 100 professionisti del settore.

Non sono mancati, infatti, spunti di riflessione in tema del whistleblowing e di tutela della riservatezza dei segnalanti, grazie ai quali è stato altresì possibile richiamare valutazioni e approfondimenti già emersi in precedenti incontri dell’Associazione e con riferimento ai quali è attualmente in corso la revisione del relativo position paper.

Il pomeriggio ha visto la conclusione dei lavori intorno alle 18.30.

Gli atti del Laboratorio sono disponibili sul sito dell'Associazione.



 




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.