Iscriviti
 
7 Giugno 2019

Ambiente: interesse e vantaggio dell’ente nell’omessa bonifica

 

Nei reati ambientali l’interesse e il vantaggio dell’ente si identifica nella massimizzazione del profitto e nel risparmio di costi derivanti dalla mancata bonifica di aree contaminate. Per procedere a sequestro preventivo di un termodistruttore è tuttavia necessario l’accertamento dell’effettivo e attuale inquinamento, tale da comportare una tangibile compromissione dell’ambiente, come ha affermato la Cassazione nella sentenza n. 25049, depositata lo scorso 5 giugno.

A ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.