Iscriviti
 
5 Agosto 2019

Garante Privacy e categorie particolari di dati

 

Lo scorso 29 luglio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il provvedimento del Garante della Privacy con le prescrizioni sul trattamento di particolari categorie di dati, ai sensi dell’art. 21, co. 1 del D.Lgs. 101/2018.

Il documento indica gli obblighi in capo a soggetti, pubblici e privati, in relazione a dati personali sensibili relativi alla salute, alle opinioni politiche, all’origine razziale o etnica e all’orientamento sessuale.

Le disposizioni riguardano in specifico il trattamento dei dati particolari nei rapporti di lavoro, da parte degli Organismi associativi, fondazioni e comunità religiose, nonché dei dati genetici e per scopi di ricerca scientifica.

Circa i dati relativi al rapporto di lavoro, l’Authority chiarisce le finalità consentite: il trattamento può infatti essere compiuto per l'"instaurazione, gestione ed estinzione del rapporto di lavoro", per la tenuta della contabilità o la corresponsione di stipendi e altri emolumenti, ai fini della difesa di un diritto nelle varie sedi giudiziarie o amministrative.


Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.