Iscriviti
 
22 Novembre 2019

Il trattamento illecito dei dati è un reato permanente

 

La Suprema Corte si è recentemente pronunciata sulla natura del reato di illecito trattamento dei dati personali (sentenza n. 42565/2019).


Nel caso di specie, all’autore del reato veniva contestato l’utilizzo di dati appartenenti ad un terzo soggetto attraverso la creazione di un falso profilo della vittima su di un social network.

In sede di legittimità, la difesa ha invocato l’estinzione del reato per intervenuta prescrizione.

La Cassazione ha tuttavia escluso ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.