Iscriviti
 
19 Marzo 2020

Decreto "Cura Italia": prorogate le scadenze sui rifiuti

 

Lo scorso 17 marzo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n. 18 (cd. "Cura Italia”), con cui vengono introdotte misure di sostegno del Servizio Sanitario Nazionale e delle famiglie, lavoratori e imprese in relazione all’emergenza epidemiologica causata dalla diffusione del virus Covid-19.

Sono quattro i fronti principali su cui interviene il Decreto: potenziamento del Servizio Sanitario Nazionale, della Protezione civile e degli altri soggetti coinvolti nella gestione dell'epidemia; sostegno all’occupazione; supporto al credito per famiglie e imprese e sospensione degli obblighi fiscali e tributari.

Tra queste ultime misure, si segnala la proroga dei termini previsti per gli adempimenti in materia di rifiuti.

Nello specifico, come sancito dall’art. 113 del testo, per il solo anno 2020 vengono rinviate al 30 giugno la presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale (MUD); della Comunicazione annuale dei dati su pile e accumulatori immessi nel mercato nell’anno precedente e quella della Comunicazione RAEE al Centro di Coordinamento della Comunicazione.

Allo stesso termine è assoggettato anche il versamento del contributo annuale di iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali.





Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.