Iscriviti
 
23 Luglio 2020

Sequestro e fumus del reato presupposto

 

La mancata contestazione alla società dell’illecito di cui al D.Lgs. n. 231/2001 non prova, di per sé, l’insussistenza del reato presupposto.

E’ quanto desumibile dalla sentenza n. 20304/2020, recentemente pronunciata dalla Corte di Cassazione in relazione ad un’indagine per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.

Nel caso di specie l’indagata avrebbe concorso con altri imprenditori alla spartizione di alcuni appalti pubblici attraverso ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.