Iscriviti
 
13 Novembre 2020

Determinatezza della contestazione dell’illecito "231"

 

La Suprema Corte (sentenza 30753 del 4 novembre) ha affrontato una interessante questione in merito alla determinatezza del capo di incolpazione nei confronti dell’ente.

Nel caso di specie, una società era stata rinviata a giudizio per l’illecito amministrativo di cui all’art. 24-bis D.Lgs. 231/2001 relativo a plurimi accessi abusivi a sistemi informatici.

Il Giudice del dibattimento aveva dichiarato la nullità del decreto che dispone il giudizio per genericità e ...




Il seguito è riservato ai soci  [ Accedi ]
Oppure se vuoi diventare socio [ Compila il modulo » ]
Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.