Iscriviti
 
11 Giugno 2021

Infortunio sul lavoro e interesse dell'ente

 

In caso di sinistro sul lavoro, l'ente non risponde se manca la "prova della oggettiva prevalenza delle esigenze della produzione e del profitto su quella della tutela della salute dei lavoratori quale conseguenza delle cautele omesse: la prova, cioè, dell'effettivo, apprezzabile (cioè non irrisorio) vantaggio (consistente nel risparmio di spesa o nella massimizzazione della produzione, che può derivare, anche, dall'omissione di una singola cautela e anche dalla conseguente mera riduzione dei tempi di lavorazione) non desumibile, sic et simpliciter, dall'omessa adozione della misura di prevenzione dovuta". (Cass. n. 22256 dello scorso 8 giugno).

 

Con tale motivazione la Cassazione ha annullato la sentenza nei confronti di una società del settore smaltimento rifiuti, riconosciuta responsabile in primo e secondo grado dell’illecito ex art. 25-septies D.Lgs. 231/2001, confermando invece la condanna a carico del datore di lavoro per l’infortunio di un dipendente, investito da un muletto.

 

Non è stato, difatti, ritenuto sussistente il requisito dell’interesse o del vantaggio della persona giuridica nella mancata adozione del presidio antinfortunistico. Si è al contrario valorizzata l’esiguità del risparmio di spesa "in un contesto di generale osservanza da parte dell'impresa delle disposizioni in materia di sicurezza del lavoro (ed in mancanza di altra prova che la persona fisica, omettendo di adottare tali cautele, abbia agito proprio allo scopo di conseguire un'utilità per la persona giuridica, e - quindi - in una situazione in cui l'omessa adozione delle cautele dovute sia plausibilmente riconducibile anche a una semplice sottovalutazione del rischio o ad un'errata valutazione delle misure di sicurezza necessarie alla salvaguardia della salute dei lavoratori)".

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.