Iscriviti
 
18 Novembre 2019

Anche il condominio è luogo di lavoro ai sensi del D.Lgs. 81/2008

 

Per la Suprema Corte, anche il condominio è qualificabile come luogo di lavoro: qualora al suo interno vengano svolte prestazioni lavorative, troverà pertanto applicazione il D.Lgs. 81/2008.

Alla luce di tale principio, con la recente sentenza n. 45316/2019, la Cassazione ha condannato l’installatore di un impianto per non aver adottato le precauzioni antincendio richieste dal Testo unico Sicurezza.

L’imprenditore si era difeso sostenendo come l'immobile non fosse luogo di lavoro, dovendo quest’ultimo riferirsi esclusivamente agli ambienti interni o di pertinenza dell’azienda.

La tesi è stata però rigettata: secondo i giudici, al contrario, in tale nozione vi rientra ogni tipologia di spazio "a condizione che vi sia ospitato almeno un posto di lavoro oppure che esso sia accessibile al lavoratore nell’ambito del proprio lavoro”.


Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito. Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "ACCETTO".
Leggi la cookie policy.